Vedere l'articolo

Nuove regole di calcolo delle penali in bolletta per basso Cosphi.

Inserito da:Lorenzo | Data: 09 febbraio 2016

Nuove regole di calcolo delle penali in bolletta per basso Cosphi.

Dal 1 gennaio 2016 , in base alla delibera AEEG 180/2013/E/EEL, cambiamo le regole di calcolo per le penali da applicare ai prelievi di energia reattiva per i clienti collegati alla rete di bassa e media tensione con potenza maggiore di 16,5 KW.
Per Cosphi medi mensili inferiori a 0,95, in fascia F1 ed F2, verranno applicate quelle penali che oggi scattano per valori inferiori a 0,90. Una maggiore penalizzazione sarà riservata a situazioni di Cosphi inferiori a 0,80, mentre al di sotto di Cosphi 0,7 medio mensile o inferiore a 0,9 al massimo carico il gestore di rete potrà imporre il rifasamento o il distacco dalla rete.
Per evitare i danni dello sfasamento per il fornitore di energia elettrica, l’ente distributore dell’energia ha imposto clausole che di fatto obbligano l’utente a rifasare i propri impianti, superiori a 16.5 KW di potenza, per una migliore e più economica utilizzazione dell’energia.
Complesso potrebbe rivelarsi intervenire dove l’utente sia dotato di un sistema di autoproduzione dell’energia elettrica, impianto fotovoltaico, in regime di scambio sul posto.
Gli impianti fotovoltaici producono solo potenza attiva(ovvero quella utilizzata da noi utenti), mentre la potenza reattiva(cioè quella che non riusciamo ad utilizzare) è fornita interamente dalla rete. Ne risulta che, vista dalla rete, l’utenza risulta avere un Cosphi inferiore a quello del carico.
In questi casi dimensionare e posizionare il rifasatore può comportare ulteriori problemi di potenza, di posizionamento e, addirittura, di interferenza con l’Inverter che potrebbe risultare malfunzionante o danneggiarsi.
I rimedi si possono attuare inserendo nell’impianto elettrico delle batterie di condensatori e operando il cosiddetto rifasamento.
Il nostro Team rimane a disposizione per una valuatzione tecnico-economica. 

Per maggiori informazioni clicca : Qui.

[...]